Guida alle Fotocamere Sony

Benvenuti nella nostra guida alle fotocamere Sony, costantemente aggiornata con le ultime novità.

Lo scopo di questa pagina è quello di aiutare i nostri utenti ad orientarsi nel complesso mondo delle macchine fotografiche Sony. L’azienda giapponese propone infatti una gamma di prodotti ampia e variegata: dalle economiche compatte pensate per i principianti alle costosissime full frame destinate ai professionisti.

Di seguito, dedicheremo una sezione ad ogni tipologia di macchine fotografiche esistenti e menzioneremo, ordinatamente, tutte le fotocamere Sony che ne fanno parte, illustrando le principali differenze tra un modello e l’altro.

Onde evitare di creare un contenuto eccessivamente caotico, abbiamo preferito non dilungarci troppo nella descrizione dei singoli modelli. All’interno dell’articolo troverete però a più riprese i collegamenti alle guide dettagliate presenti sul nostro sito, all’interno delle quali le specifiche fotocamere e/o le varie linee di prodotti vengono descritte in maniera più esaustiva.

Guida alle Macchine Fotografiche Sony

Fotocamere Sony Compatte

Le fotocamere Sony appartenenti alla categoria delle compatte possono essere a loro volta suddivise in diversi segmenti, i quali comprendono modelli tra loro molto diversi.

Compatta Sony EconomicaI prodotti più economici in assoluto sono le cosiddette inquadra e scatta, dal prezzo spesso inferiore ai 100€. Si tratta di strumenti facili da usare e dall’ingombro minimo, che offrono una qualità d’immagine soddisfacente per un utilizzo amatoriale (seppure non paragonabile a quella dei modelli più costosi).

Macchine fotografiche che trovano facilmente spazio in un taschino, adatte a chi non ha troppe pretese in termini qualitativi ma desidera qualcosa di un po’ più versatile dello smartphone.

Le fotocamere Sony attualmente in vendita che possiamo collocare in questo segmento sono DSC-W810, la DSC-W830 e la DSC-WX350 (la più avanzata, fra le tre).

Per un confronto fra questi modelli, vi consigliamo di leggere il paragrafo dedicato alle compatte Sony economiche all’interno della guida dettagliata.

Un gradino al disopra delle semplici inquadra e scatta, troviamo le cosiddette compatte superzoom. Queste macchine fotografiche, pur presentando dimensioni molto ridotte, offrono uno zoom estremamente potente, che vi consentirà di riprendere anche soggetti lontanissimi (animali in libertà, uccelli, piccoli dettagli di un paesaggio…).

Oltre ad uno zoom straordinario, le fotocamere di questo tipo dispongono spesso di una lunga serie di optional, come il mirino elettronico, il supporto Wifi e lo stabilizzatore d’immagine. Insomma: il divario, rispetto agli smartphone, è in questo caso più che evidente.

Diverse sono le fotocamere Sony che rientrano in questa sotto-categoria: le ultime macchine presentate sono la HX95 e la HX99, entrambe dotate di uno zoom 30x. Inoltre, sono tuttora disponibili i modelli precedenti della stessa serie, i quali presentano oggi un ottimo rapporto qualità prezzo.

Per un confronto diretto fra questi prodotti, vi rimandiamo al paragrafo della guida dettagliata dedicato alle compatte Sony superzoom.

Immediatamente più in alto, nella gerarchia delle macchine fotografiche Sony, troviamo le compatte avanzate, ossia l’apprezzatissima serie RX100.

La prima fotocamera di questa serie fu lanciata sul mercato nel 2012; in seguito, sono state costantemente presentate nuove versioni, l’ultima delle quali è la RX100 VII del 2019.

Queste fotocamere offrono un sensore d’immagine più grande rispetto a quello delle comuni inquadra e scatta (da 1″ anziché da 1/2,3″). Questa circostanza, unita ad un obiettivo di ottima qualità, permette di raggiungere una nitidezza nettamente superiore rispetto agli strumenti economici.

Trattandosi di macchine destinate ad utenti avanzati, sono disponibili le modalità di scatto manuali (in modo da poter gestire l’esposizione a proprio piacimento) e viene supportato il formato RAW. Lunga è poi la serie di accessori integrati, a cominciare dal mirino elettronico, dal display orientabile e dal chip Wifi.

Se pensate che questo sia il segmento che fa per voi, troverete una trattazione approfondita della serie RX100 all’interno della guida dettagliata, nel paragrafo dedicato alle compatte Sony avanzate.

Infine, tra le fotocamere compatte Sony, segnaliamo due prodotti in un certo senso atipici: la RX1R II e la RX0 II.

La RX1R II è una fotocamera prettamente professionale, costosissima e dotata di uno straordinario sensore full frame. Uno strumento sicuramente di nicchia, adatto ad utenti molto esperti che necessitano di una macchina piccola e leggera ma in grado di offrire una qualità d’immagine impeccabile.

La RX0 II è invece una fotocamera pensata soprattutto per le riprese video e concepita nello specifico per i vlogger. Presenta dimensioni ridottissime ma dispone comunque di un sensore relativamente grande (da 1″) ed è in grado di registrare filmati in 4K.

Torna all’indice ↑

Fotocamere Sony Bridge

Anche nell’ambito delle cosiddette bridge l’azienda offre una buona varietà di prodotti. Le fotocamere bridge Sony possono essere facilmente distinte in tre diversi segmenti: quello economico, quello medio e quello professionale.

Sony HX350Nella fascia più economica, tra le fotocamere Sony di questo tipo, troviamo un unico modello: la H300. Si tratta di una macchina fotografica priva di particolari optional e dalle funzioni di base, ma che con un esborso minimo permette di avere a disposizione uno zoom molto potente (35x).

Un gradino più in alto, nella fascia media, troviamo la Sony HX350 e la Sony HX400V. Queste due fotocamere differiscono per la presenza di alcuni optional ma dispongono entrambe di uno zoom estremamente potente (50x), di un comodo mirino elettronico e di uno schermo inclinabile.

Nella fascia media delle bridge segnaliamo anche la H400 del 2014, la fotocamera Sony con lo zoom più spinto (63x). Si tratta però di un modello fuori produzione, difficilmente reperibile al di fuori del mercato dell’usato.

Nel segmento delle bridge di fascia alta Sony propone delle macchine fotografiche decisamente interessanti. Qui troviamo infatti la serie di fotocamere Sony RX10, nata nel 2013 e giunta nel 2017 alla sua più recente evoluzione: la Sony RX10 IV.

Questa serie di macchine fotografiche integra un ampio sensore da 1″ e, grazie anche all’eccezionale qualità costruttiva dell’obiettivo, offre una nitidezza di gran lunga superiore a quella della bridge media.

Le ultime due versioni, la RX10 III (del 2016) e la RX10 IV integrano uno zoom 25x che copre un range di focali compreso fra i 24 ed i 600mm equivalenti, per un’apertura di diaframma di f/2,4-f/4 a seconda della focale in uso.

Sony RX10 m4I modello meno recenti, ossia la RX10 del 2013 e la RX10 II del 2015 sono invece dotate di un più sobrio zoom 8,3x 24-200mm equivalenti, con apertura di diaframma fissa su f/2,8.

La Sony RX10 IV e le sue precedenti versioni sono sicuramente macchine fotografiche pensate per un utilizzo davvero avanzato, forse le uniche bridge sul mercato che potrebbero davvero definirsi “professionali”.

Non sorprende quindi che queste fotocamere supportino il formato RAW e mettano a disposizione tutte le modalità di scatto manuali, così da poter gestire col massimo controllo i parametri di scatto.

Torna all’indice ↑

Macchine Fotografiche Sony Reflex

L’esperienza di Sony nel campo delle reflex è iniziata in tempi piuttosto recenti, se paragonata a quella degli altri produttori. I primi modelli sono infatti stati prodotti a metà degli anni 2000, periodo in cui si ebbe l’acquisizione della storica Konica Minolta.

A partire dal 2011, Sony mise in atto un’evoluzione del sistema reflex così come lo si conosceva da decenni, introducendo il moderno “SLT” (Single Lens Translucent). Sostanzialmente, il classico specchio ribaltabile delle reflex viene sostituito da uno fisso e semi-trasparente, che fa rimbalzare parte della luce verso i sensori AF e lascia filtrare la restante parte verso il sensore.

Sony A68Tecnicismi a parte, questo sistema permette una maggiore rapidità operativa e si ripercuote positivamente sulle dimensioni del corpo macchina. Nel sistema SLT, il mirino ottico tipico delle reflex viene inoltre sostituito da uno elettronico.

Benché questo sistema potrebbe essere considerato a sé stante, le fotocamere Sony SLT vengono comunemente definite reflex. D’altronde, sia dal punto di vista funzionale che estetico, si tratta di prodotti del tutto assimilabili a questa tipologia di fotocamere.

Già da alcuni anni, comunque, Sony non sembra interessata alla produzione di nuove reflex, preferendo piuttosto impegnarsi nello sviluppo del sistema mirrorless.

Le ultime fotocamere Sony di questa tipologia sono state presentate tra il 2015 ed il 2016 e, salvo improbabili colpi di scena, non saranno annunciati ulteriori modelli.

Ad ogni modo, gli ultimi modelli presentati sono ancora disponibili sul mercato e rimangono ancora oggi validissimi. In particolare, sono tuttora in commercio tre diverse fotocamere Sony di tipo reflex, che coprono un po’ qualsiasi esigenza.

Nella fascia più bassa troviamo la Sony A68, una macchina fotografica entry-level adatta a chi si sta avvicinando al mondo della fotografia e vuole fare un salto di qualità rispetto alle semplici compatte o agli smartphone.

Agli utilizzatori più esperti, Sony propone invece la Alpa 77 II che si distingue per l’ottimo autofocus e per le eccezionali capacità di scatto in raffica.

Il gradino più alto delle fotocamere Sony di tipo reflex è la Alpa 99 II, una macchina con sensore full frame che riesce a combinare prestazioni straordinarie nell’ambito della fotografia d’azione ad una qualità d’immagine eccellente.

Qui sotto, vi proponiamo un confronto schematico tra le fotocamere appena menzionate, con le loro caratteristiche più rilevanti.

Sony Alpha 68K Kit Fotocamera Digitale Reflex con Obiettivo SEL 18-55 mm, Sensore APS-C CMOS Exmor, 24.2 MP, Nero
Sony Alpha 77M2 Fotocamera Digitale Reflex, Sensore APS-C CMOS Exmor, 24.3 Megapixel, Nero
Sony Alpha 99 II/ILCA-99M2 Fotocamera digitale 43.6 megapixel
Modello
Sony Alpha 68
Sony Alpha 77 II
Sony Alpha 99 II
Sensore
APS-C
APS-C
Full Frame
Risoluzione
24,2 Megapixel
24,3 Megapixel
42,4 Megapixel
Sensibilità ISO
100 – 25.600
100 – 25.600
50 – 102.400
Punti AF
79
79
79
Velocità di Raffica
8 fps
12 fps
12 fps
Display
2,7″ - 460.800px - Inclinabile
3″ -1.228.800px - Inclinabile
3″ - 1.228.800px - Articolato
Filmati
Full HD
Full HD
4K
Wifi
Peso
675g
726g
849
499,00 EUR
759,00 EUR
2.350,00 EUR
Sony Alpha 68K Kit Fotocamera Digitale Reflex con Obiettivo SEL 18-55 mm, Sensore APS-C CMOS Exmor, 24.2 MP, Nero
Modello
Sony Alpha 68
Sensore
APS-C
Risoluzione
24,2 Megapixel
Sensibilità ISO
100 – 25.600
Punti AF
79
Velocità di Raffica
8 fps
Display
2,7″ - 460.800px - Inclinabile
Filmati
Full HD
Wifi
Peso
675g
499,00 EUR
Sony Alpha 77M2 Fotocamera Digitale Reflex, Sensore APS-C CMOS Exmor, 24.3 Megapixel, Nero
Modello
Sony Alpha 77 II
Sensore
APS-C
Risoluzione
24,3 Megapixel
Sensibilità ISO
100 – 25.600
Punti AF
79
Velocità di Raffica
12 fps
Display
3″ -1.228.800px - Inclinabile
Filmati
Full HD
Wifi
Peso
726g
759,00 EUR
Sony Alpha 99 II/ILCA-99M2 Fotocamera digitale 43.6 megapixel
Modello
Sony Alpha 99 II
Sensore
Full Frame
Risoluzione
42,4 Megapixel
Sensibilità ISO
50 – 102.400
Punti AF
79
Velocità di Raffica
12 fps
Display
3″ - 1.228.800px - Articolato
Filmati
4K
Wifi
Peso
849
2.350,00 EUR

Torna all’indice ↑

Fotocamere Sony Mirrorless

Il settore delle mirrorless è probabilmente quello all’interno del quale possiamo trovare le fotocamere Sony più interessanti. L’azienda, negli ultimi anni, è stata molto attiva nello sviluppo di questo sistema, e lo sforzo da essa compiuto ha apportano notevoli innovazioni all’intero mercato della fotografia.

Le fotocamere Sony di tipo mirrorless possono essere innanzitutto distinte in due macro-categorie: le APS-C (destinate ai principianti ed agli appassionati) e le Full Frame (pensate per i fotografi più esperti ed i professionisti). Entrambi questi segmenti comprendono diversi modelli, ognuno dei quali è pensato per un utilizzo diverso; vediamoli più da vicino.

Torna all’indice ↑

APS-C

Nel corso del 2019, Sony ha ridefinito l’intera gamma di mirrorless APS-C con l’introduzione di tre nuovi modelli: la Alpha 6100 (amatoriale), la Alpha 6400 (mid-range) e la Alpha 6600 (la ammiraglia APS-C).

Queste tre macchine fotografiche presentano caratteristiche tecniche simili tra loro: lo stesso sensore da 24 megapixel e lo stesso (affidabilissimo) sistema AF.

Sony Alpha 6600Il prezzo inferiore della A6100 si spiega soprattutto con una qualità costruttiva lievemente inferiore ed il largo impiego di plastica. Inoltre, rispetto alle due sorelle maggiori, la A6100 presenta un buffer ridotto nello scatto in raffica ed un mirino elettronico dalla risoluzione più bassa.

I principali punti di forza della A6600, modello più costoso fra i tre, sono invece lo stabilizzatore d’immagine integrato nel sensore, la possibilità di usufruire dell’Eye-AF durante le riprese video, un maggior numero di pulsanti fisici personalizzabili ed in generale una qualità costruttiva superiore.

Nella tabella qui sotto vi proponiamo in versione schematica il confronto fra queste tre fotocamere, con le loro principali specifiche tecniche,

Sony Alpha 6100 Fotocamera Digitale Mirrorless con Obiettivo Intercambiabile SELP 16-50mm, Sensore APS-C, Real Time Eye AF e Real Time Tracking e Autofocus, ILCE6100B + SELP1650, Nero
Sony Alpha 6400 con obiettivo intercambiabile 16-50 mm - fotocamera mirrorless APS-C con"Real-time Eye AF","Real-time Tracking" e l'Autofocus più veloce al mondo"
Sony Alpha 6600 Fotocamera Digitale Mirroless ad Obiettivi Intercambiabili, ILCE6600B, Nero + SEL1670Z Obiettivo Carl Zeiss con Zoom da 16-70mm F4, APS-C, Stabilizzatore Ottico, Innesto E, Nero
Modello
Sony Alpha 6100
Sony Alpha 6400
Sony Alpha 6600
Risoluzione
24,2 Megapixel
24,2 Megapixel
24,2 Megapixel
Gamma ISO
100 - 51.200
100 - 102.400
50 - 102.400
Velocità di Raffica
11fps
11fps
11fps
Filmati
4K
4K
4K
Stabilizzatore Integrato
Peso
396g
403g
503g
Prezzo
799,00 EUR
940,00 EUR
2.187,37 EUR
Sony Alpha 6100 Fotocamera Digitale Mirrorless con Obiettivo Intercambiabile SELP 16-50mm, Sensore APS-C, Real Time Eye AF e Real Time Tracking e Autofocus, ILCE6100B + SELP1650, Nero
Modello
Sony Alpha 6100
Risoluzione
24,2 Megapixel
Gamma ISO
100 - 51.200
Velocità di Raffica
11fps
Filmati
4K
Stabilizzatore Integrato
Peso
396g
Prezzo
799,00 EUR
Sony Alpha 6400 con obiettivo intercambiabile 16-50 mm - fotocamera mirrorless APS-C con"Real-time Eye AF","Real-time Tracking" e l'Autofocus più veloce al mondo"
Modello
Sony Alpha 6400
Risoluzione
24,2 Megapixel
Gamma ISO
100 - 102.400
Velocità di Raffica
11fps
Filmati
4K
Stabilizzatore Integrato
Peso
403g
Prezzo
940,00 EUR
Sony Alpha 6600 Fotocamera Digitale Mirroless ad Obiettivi Intercambiabili, ILCE6600B, Nero + SEL1670Z Obiettivo Carl Zeiss con Zoom da 16-70mm F4, APS-C, Stabilizzatore Ottico, Innesto E, Nero
Modello
Sony Alpha 6600
Risoluzione
24,2 Megapixel
Gamma ISO
50 - 102.400
Velocità di Raffica
11fps
Filmati
4K
Stabilizzatore Integrato
Peso
503g
Prezzo
2.187,37 EUR

Torna all’indice ↑

Full Frame

Nell’ormai lontano 2013, Sony fu la prima azienda a lanciare sul mercato una macchina fotografica mirrorless con sensore full frame e ad oggi, nonostante l’ingresso in campo di Canon e Nikon, rappresenta sicuramente il marchio con la più ampia offerta di macchine fotografiche di questo tipo.

Allo stato attuale, le mirrorless Sony full frame si possono suddividere in due diversi segmenti: quello inferiore comprende tre distinte linee di prodotti: la Alpha 7, la Alpha 7R e la Alpha 7S, dalle caratteristiche diverse ma considerate dello stesso livello. Il segmento superiore è invece quello della linea Alpha 9, la fotocamera Sony più professionale in assoluto.

Sony A7 III la miglior mirrorless full frame in commercioLa linea di fotocamere Alpha 7 è ormai giunta alla sua terza versione: la Sony A7 III disponibile a partire dal 2018. Si tratta di una macchina fotografica pensata per un utilizzo avanzato ma comunque generico, adatta agli appassionati già esperti che si cimentano in una moltitudine di ambiti fotografici.

La linea Alpha 7R è invece pensata nello specifico per chi necessita di una risoluzione particolarmente elevata (la “R” indica appunto la risoluzione). L’ultimo aggiornamento di questa fotocamera, la Sony A7R IV del 2019, presenta un sensore da ben 61 megapixel.

La linea Alpha 7S, dove “S” sta per “Sensibilità” è invece concepita per offrire ottime prestazioni in situazioni di scarsa luminosità. Dal momento della sua introduzione, questa fotocamera ha visto un solo aggiornamento: la Sony Alpha 7S II del 2015. La gamma di sensibilità disponibile si spinge in questo caso fino all’incredibile valore di 409.600 ISO, mentre la risoluzione del sensore si ferma a soli 12 megapixel.

Infine, la linea di fotocamere Sony Aplha 9, si posiziona al vertice della gerarchia di macchine fotografiche prodotte dall’azienda. Il primo modello della linea è stato lanciato sul mercato nel 2017 e due anni più tardi è stato sostituito dalla sua, finora, unica evoluzione: la Sony Alpha 9 II del 2019.

Questa costosissima fotocamera è pensata per i professionisti più esigenti e – se nelle mani giuste – permette di ottenere risultati straordinari in qualunque applicazione fotografica ed in qualunque circostanza.

Torna all’indice ↑

Condividi Questo Articolo!