Canon PowerShot G7 X Mark III: Recensione

  • Tipo Fotocamera: Compatta
  • Risoluzione: 20 Megapixel
  • Zoom: 4,2x (24 – 100 mm eq.)

La Canon PowerShot G7 X Mark III è una fotocamera compatta premium disponibile a partire dal 2019.

La macchina fotografica, in generale, si presta sia ad un utilizzo amatoriale che avanzato ed in quanto a prestazioni si colloca a metà strada fra la più economica G9 X II e la più professionale G5 X II.

Ma andiamo più nel dettaglio analizzando le principali caratteristiche della fotocamera, i suoi pregi ed i suoi difetti, con la nostra recensione della Canon Powershot G7 X Mark II.

Argomenti della Recensione

Sensore e Qualità d’Immagine

La macchina fotografica integra un sensore da 1″, di dimensioni maggiori, quindi, di quello integrato nella stragrande maggioranza delle compatte economiche e degli smartphone.

Ciò fa sì che, a parità di condizioni, la Canon Powershot G7 X Mark III sia in grado di sfornare immagini di qualità nettamente superiore rispetto a quanto offerto dagli strumenti prettamente amatoriali.

Osservando gli scatti a piena risoluzione (20 megapixel), la resa appare in effetti sorprendente in termini di chiarezza dei dettagli, fedeltà dei colori e resistenza alle aberrazioni.

Evidente è il divario con le fotografie scattate da telefonini (anche più costosi) e da compatte di fascia bassa. Potremmo anzi azzardare a dire che, in condizioni di illuminazione ottimali, la Canon Powershot G7 X Mark III si avvicini più alla tipica resa di una reflex entry-level.

Anche quando la luce scarseggia, comunque, la fotocamera riesce ad offrire un livello qualitativo più che soddisfacente. Il rumore digitale, o la perdita di dettaglio dovuta alla sua riduzione, iniziano a diventare problematici solo intorno ai 1.600/3.200 ISO, ma persino a simili sensibilità, le foto rimangono perfettamente utilizzabili per la maggior parte degli impieghi.

Un po’ meno entusiasmante è forse l’estensione della gamma dinamica, che non può ovviamente competere con quella dei sensori né tanto meno full frame. Nelle immagini scattate in controluce o, in generale, in presenza sia di aree fortemente illuminate che di zone d’ombra, non è raro che si perda qualche dettaglio in corrispondenza di uno dei due estremi.

Torna all’indice ↑

Filmati

Il comparto video è molto sviluppato, tanto da poter essere considerato uno dei maggiori punti di forza della Canon Powershot G7 X Mark III.

canon powershot g7 x mark III

La macchina fotografica supporta il formato 4K (senza applicare fastidiosi crop), il che rappresenta fra l’altro una delle principali innovazioni rispetto alla precedente Mark II ed una delle differenze chiave rispetto alla PowerShot G9 X M2.

Sono disponibili un ingresso per il microfono esterno ed un’uscita HDMI, mentre il display ribaltabile rende più agevoli le operazioni per youtuber e videomaker.

Per quanto riguarda le funzionalità strettamente legate alle riprese video, segnaliamo la possibilità di eseguire dei live streaming su YouTube, previa registrazione a Canon Image Gateway.

Canon PowerShot G7 X Mark III
  • CANON
  • Appareil photo numérique
  • Batterie NB-13L, chargeur de batterie, cable secteur, dragonne, manuel d'emploi

Torna all’indice ↑

Obiettivo Zoom

Ottime sono quindi le prestazioni del sensore e lo stesso di può dire per il secondo componente più importante di qualsiasi compatta: l’obiettivo integrato.

La Canon PowerShot G7 X Mark III incorpora uno zoom 4,2x il cui range di focali va dai 24 ai 100mm equivalenti.

L’escursione focale, dunque, non è particolarmente spinta, il che è una caratteristica comune un po’ a tutte le compatte premium, orientate più alla qualità che non alla versatilità estrema. Ad ogni modo, il range a disposizione è più che sufficiente per tutte le situazioni ordinarie e permette di cimentarsi nella ripresa di un’ampia gamma di soggetti, anche dalla media distanza.

Il vero pregio dell’obiettivo, comunque, risiede nella sua ottima luminosità: la massima apertura di diaframma disponibile va infatti da f/1,8 (alle focali grandangolari) ad f/2,8 (alle focali tele).

Due sono i principali vantaggi legati alla spiccata luminosità dell’obiettivo. Innanzitutto, associando un diaframma ampio ad una focale lunga (ad esempio 100mm f/2,8), è possibile ricavare una piacevole sfocatura nell’area davanti e dietro al soggetto.

Soprattutto in alcuni generi fotografici (a cominciare dai ritratti), questa è una condizione molto ricercata, che permette di concentrare l’attenzione dell’osservatore sul soggetto e migliorare l’estetica dello scatto. L’effetto risultante (ci teniamo a precisarlo) deriva esclusivamente da fenomeni ottici ed è molto più gradevole di quello artificioso indotto dagli smartphone in modalità ritratto o dai software di post-produzione!

In secondo luogo, a parità di luce a disposizione, un obiettivo molto luminoso permette di utilizzare tempi di posa più rapidi o sensibilità ISO più basse, il che significa, rispettivamente, minori rischi di ottenere foto mosse o minore deterioramento dell’immagine dovuto al rumore digitale.

Ciò contribuisce naturalmente a preservare un’elevata qualità d’immagine anche con poca luce e, a questo proposito, un ulteriore aiuto è fornito dallo stabilizzatore d’immagine integrato, il quale apporta un guadagno dichiarato fino a 4 stop.

Canon PowerShot G7 X Mark III
  • CANON
  • Appareil photo numérique
  • Batterie NB-13L, chargeur de batterie, cable secteur, dragonne, manuel d'emploi

Torna all’indice ↑

Funzioni e Utilizzo

La Canon PowerShot G7 X Mark III mette a disposizione sia funzionalità di carattere prettamente amatoriale che opzioni pensate per gli utenti più esperti. Un’apposita ghiera, sulla parte superiore del corpo macchina, consente di passare rapidamente da una modalità di scatto all’altra.

Modalità Automatiche

Il funzionamento delle modalità di scatto automatiche è molto simile a quello di un po’ tutte le PowerShot di ultima generazione.

parte superiore della canon powershot g7 x mark III

Poco da dire riguardo la modalità automatica standard (posizione ‘AUTO‘ della ghiera): selezionandola si affiderà in toto alla fotocamera la gestione di tutte le impostazioni di scatto, ad eccezione ovviamente dello zoom e del punto di messa a fuoco.

La modalità Automatica Ibrida, alla quale è dedicata la posizione adiacente della ghiera, si comporta allo stesso modo, ma fa sì che prima dell’acquisizione di ogni foto venga registrato anche un brevissimo filmato. Tutti questi filmati, della durata di 2-4 secondi, vengono poi assemblati in base alla data di acquisizione, componendo il video della giornata.

Un’altra posizione della ghiera dà accesso alla modalità Scatto Creativo, attraverso la quale, la macchina fotografica registra sei versioni di ogni fotografia, applicando ad ognuna una diversa elaborazione. Nello specifico, è possibile selezionare un ‘preset’ di filtri da applicare, scegliendo fra Retro, Monocromatico, Speciale e Naturale, oppure lasciare che la fotocamera stabilisca automaticamente gli effetti da applicare.

Non mancano le solite modalità Scena, più numerose rispetto a quelle proposte dalle compatte economiche, e tutte raggruppate in corrispondenza della posizione SCN della ghiera. Fra le varie scene figurano le immancabili Ritratto, Food, Scatto Notturno e Fuochi d’Artificio, ma ne sono presenti anche alcune più peculiari.

Una scena è ad esempio dedicata alla fotografia panoramica: la macchina fotografica guiderà l’utente attraverso l’acquisizione di diversi scatti e si occuperà infine di assemblarli in un’unica immagine dall’angolo di campo estremamente ampio.

È presente anche una scena specifica per gli autoritratti, che semplifica l’esecuzione di selfie e permette di applicare alcuni filtri su misura.

Altra funzionalità degna di nota è quella che permette di riprendere il cielo notturno, presente anche su altre PowerShot di fascia alta. Questa scena si suddivide in quattro diverse sotto-modalità, che permettono, nello specifico, di:

foto delle stelle
  • Riprendere il cielo stellato
  • Riprendere una persona in primo piano con alle spalle il cielo stellato
  • Registrare il movimento apparente delle stelle dovuto al moto terrestre (startrail)
  • Registrare un filmato che mostra il movimento delle stelle

Un’altra posizione della ghiera permette di accedere alla modalità Filtri Creativi, attraverso la quale verrà applicata all’immagine una particolare elaborazione che ne alteri i colori o le geometrie.

Alcuni degli effetti selezionabili sono Extra Vivace (aumenta la saturazione dei colori), Nostalgic (diminuisce la saturazione per sbiadire i colori), Fish-Eye (ricrea le deformazioni tipiche di un obiettivo fish-eye), Monocromatico (converte l’immagine in bianco e nero o applica una dominante cromatica) e Miniatura (sfoca in maniera innaturale lo sfondo simulando l’impiego di una lente tilt-shift).

Le opzioni aggiuntive variano da filtro a filtro, ma in generale è possibile regolarne l’intensità per dosarne l’effetto.

Canon PowerShot G7 X Mark III
  • CANON
  • Appareil photo numérique
  • Batterie NB-13L, chargeur de batterie, cable secteur, dragonne, manuel d'emploi

Torna all’indice ↑

Modalità Manuali e Semi-Automatiche

Come accennato, oltre a quelle automatiche, la Canon PowerShot G7 X Mark III mette a disposizione le classiche modalità di scatto manuali, probabilmente più coerenti, fra l’altro, con il tipo di macchina in questione.

La modalità Programma (P) non permette di intervenire direttamente su tempi e diaframmi, ma lascia all’utilizzatore la scelta di diverse impostazioni. Attivandola, potrete (giusto per fare qualche esempio) compensare l’esposizione (in un range di +/- 3EV), regolare il bilanciamento del bianco, impostare la sensibilità della pellicola (da 125 a 12.800 ISO), cambiare il metodo di lettura dell’esposimetro e sfruttare il bracketing dell’esposizione.

Le modalità a Priorità di Tempi (‘Tv‘) ed a Priorità di Apertura (‘Av‘) permettono di regolare a proprio piacimento, rispettivamente, il tempo di posa e l’apertura del diaframma. La macchina fotografica imposterà l’altro parametro di conseguenza in modo da raggiungere una corretta esposizione. Rimane inoltre possibile regolare tutte le impostazioni disponibili anche in modalità P.

Infine, la modalità Manuale (‘M‘) dà al fotografo la possibilità di regolare arbitrariamente sia i tempi di posa che i diaframmi.

Rispetto alla maggior parte delle compatte che mettono a disposizione le modalità manuali, la Canon PowerShot G7 X Mark III lascia un margine di libertà molto più ampio.

Pensiamo che ricorrere a questi controlli avanzati possa realmente contribuire a migliorare i propri scatti e dare libero sfogo alla propria creatività (a patto ovviamente di sapere dove mettere le mani).

Facciamo questa precisazione perché di frequente, sulle compatte, le modalità semiautomatiche presentano vincoli così stringenti da essere pressoché inutili. Molto spesso, ad esempio, il diaframma può essere regolato solo su due valori, separati da uno stop o anche meno.

Non è questo il caso della Canon PowerShot G7 X Mark III. La fotocamera consente di scegliere un tempo di posa compreso fra 1/2000 e 15″, così da congelare soggetti in rapido movimento o, all’evenienza, sbizzarrirsi con le lunghe esposizioni. Attivando la posa Bulb potrete allungare i tempi di otturazione fino ad oltre 4 minuti, benché in questo caso la sensibilità ISO venga bloccata al valore minimo.

il diaframma può invece essere regolato in un range che va dall’apertura massima (f/1,8-f/2,8 ) fino ad f/11 per un range complessivo che va dai 4 ai 5,5 stop. Ciò permette di regolare con precisione la profondità di campo e garantisce un maggiore spazio di manovra nella gestione dell’esposizione.

Torna all’indice ↑

Personalizzazione ed Altre Funzionalità Avanzate

La ghiera delle modalità di scatto include anche la posizione C, attraverso la quale si ha accesso rapido ad una serie di impostazioni precedentemente registrate.

Ad esempio, è possibile memorizzare una determinata modalità di scatto manuale e un particolare valore per tempi, diaframmi e sensibilità, oltre che l’impostazione dell’autoscatto, la posizione dello zoom ed altri parametri secondari.

Un aspetto che sarà certamente apprezzato dai fotografi più esperti è la grande quantità di comandi fisici disposti sul corpo macchina, che permettono di regolare rapidamente la maggior parte delle impostazioni senza necessità di addentrarsi nei menu.

La ghiera di controllo presente sul retro permette, lavorando in priorità di Tempi o in priorità di Apertura, di variare agevolmente il parametro principale. A quella che circonda la base dell’obiettivo può invece essere assegnata una funzione personalizzata, come ad esempio la gestione degli ISO.

Un’ulteriore ghiera, coassiale a quella delle modalità di scatto, è deputata al controllo della compensazione o, in modalità manuale, di un parametro fra tempo e diaframma.

Come buona parte delle compatte premium, la Canon PowerShot G7 X Mark III permette di registrare i propri scatti anche in formato RAW, oltre che in JPEG. In questo modo sarà possibile preservare le immagini prive di qualsivoglia elaborazione da parte della fotocamera, mantenendo il massimo livello di dettaglio ed aprendo la strada ad elaborazioni più spinte in post-produzione.

Canon PowerShot G7 X Mark III
  • CANON
  • Appareil photo numérique
  • Batterie NB-13L, chargeur de batterie, cable secteur, dragonne, manuel d'emploi

Torna all’indice ↑

Display, Connettività ed Altre Caratteristiche

La Canon PowerShot G7 X Mark III dispone di un buon display touch con diagonale da 3″ e risoluzione di 1.040.000 punti. Lo schermo può essere ruotato di 90° sull’asse verticale, così da visionare se stessi quando ci si fa un selfie e da agevolare le riprese da un punto particolarmente basso.

display della canon powershot g7 x mark III

Si registra quindi un piccolo passo avanti rispetto alla più economica G9X M2 (il cui display è completamente fisso) ma manca ancora la possibilità di rotazione sull’asse orizzontale che, per quel che riguarda le compatte, Canon riserva all’ammiraglia G1 X M3.

Assente è (purtroppo) anche il mirino elettronico, per il quale bisognerà invece orientarsi sulla poco più avanzata G5 X M2.

Come c’era da aspettarsi, la Canon Powershot G7 X Mark III si dimostra all’avanguardia per quel che riguarda il comparto connettività. La fotocamera è infatti dotata di un modulo WiFi incorporato e supporta il Bluetooth.

La connessione ad un dispositivo mobile (o ad un computer) permette di trasferire rapidamente le immagini presenti in memoria, assegnare loro i tag geografici e controllare la fotocamera a distanza, visualizzando il live view sul display dello smartphone, cambiando le impostazioni ed azionando lo scatto.

Inoltre, la Canon PowerShot G7 X Mark III consente – come anticipato in apertura – di eseguire live streaming su YouTube, di spostare le foto in memoria su un’altra macchina fotografica o di inviarle ad una stampante compatibile, così da stamparle senza ricorrere ad un computer.

La fotocamera si distingue anche per la sua qualità costruttiva, con un corpo completamente in metallo che le dona un’eccellente sensazione di solidità e robustezza. Nonostante questo, il peso si mantiene comunque contenuto: la Canon PowerShot G7 X Mark III pesa infatti solo 304 grammi, batteria e scheda SD incluse.

Canon PowerShot G7 X Mark III
  • CANON
  • Appareil photo numérique
  • Batterie NB-13L, chargeur de batterie, cable secteur, dragonne, manuel d'emploi

Torna all’indice ↑

Opinioni Conclusive (a Chi la Consigliamo)

Le nostre opinioni sulla Canon PowerShot G7 X Mark III sono estremamente positive. La fotocamera si distingue, come abbiamo visto, per offrire un’eccellente qualità d’immagine, dei controlli manuali molto sviluppati ed un comparto video all’avanguardia.

Possiamo suggerire questa macchina fotografica, innanzitutto, ai fotografi già esperti, che in alcune situazioni necessitano magari di un’attrezzatura meno ingombrante rispetto ad una fotocamera ad obiettivo intercambiabile con relative ottiche.

In secondo luogo, la Canon PowerShot G7X Mark III è uno strumento perfetto per chi si sta avvicinando al mondo della fotografia e desidera mettersi alla prova con le modalità manuali, pur avendo a disposizione anche quelle automatiche.

Infine, la fotocamera costituisce ad oggi una delle migliori scelte, fra le compatte, per quel che riguarda le riprese video in un contesto avanzato.

Riepilogo Recensione Canon PowerShot G7 X Mark III
Valutazione Complessiva
76%
76%
  • Qualità d'Immagine - 80%
    80%
  • Obiettivo / Zoom - 80%
    80%
  • Tecnologia / Optional - 70%
    70%
  • Qualità / Prezzo - 75%
    75%
Valutazione degli Utenti 0 (0 recensioni)

Pro

  • Resa Eccellente
  • Obiettivo Luminoso
  • Modalità Manuali
  • Comparto Video

Contro

  • Prezzo Elevato

Torna all’indice ↑

Canon PowerShot G7 X Mark III: Scheda Tecnica

In conclusione, riassumiamo schematicamente la scheda tecnica della Canon PowerShot G7 X Mark III con le specifiche più importanti della fotocamera.

Risoluzione (megapixel) 20,1
Tipo di Sensore 1″
Zoom Ottico 4,2x
Focale Equivalente 24 – 100 mm
Video 4K
Formati Supportati JPEG e RAW
Modalità di Scatto Automatiche e Manuali
Display (Diagonale – Risoluzione – Rotazione) 3″ – 1.040.000 px – Ribaltabile
Touchscreen
Mirino No
Connettività Wifi
Stabilizzatore
Tropicalizzazione No
Misure (millimetri) 105,5 x 60,9 x 41,4 mm
Peso (grammi) 304
Canon PowerShot G7 X Mark III
  • CANON
  • Appareil photo numérique
  • Batterie NB-13L, chargeur de batterie, cable secteur, dragonne, manuel d'emploi

Torna all’indice ↑

Canon PowerShot G7 X Mark III : Opinioni dei nostri Utenti

Se possedete questa fotocamera o avete avuto modo di provarla, vi chiediamo due minuti di tempo per scrivere le vostre opinioni sulla Canon PowerShot G7 X Mark III utilizzando il box dei commenti qui sotto.

Lascia un commento

Sending